[Reading] ➷ Il lato oscuro. Nove storie italiane di crimine e follia By Vittorino Andreoli – Thomashillier.co.uk

Il lato oscuro. Nove storie italiane di crimine e follia Storie Di Violenza Estrema, Di Deliri Di Onnipotenza, Di Incapacit Di Accettare Le Frustrazioni Rabbia Che Esplode Improvvisamente Persino In Famiglia Nove Casi Che Hanno Scosso L Italia Da Pacciani A Bilancia, Da Profeta A Michelotto, Da Pasini A Molon, Da Bauso A Pasimeni E Infine Riccardo, Nove Storie Di Crimine E Di Follia Nella Ricostruzione Del Pi Famoso Psichiatra Italiano Vittorino Andreoli Torna A Sondare Le Complesse Dinamiche Che Inducono Un Uomo A Dare La Morte, Anche A Persone A Lui Care, Trasformando Uomini Fino A Quel Momento Per Bene In Omicidi Lo Fa Offrendo Al Lettore Altri Casi Giudiziari In Cui, Come Perito Psichiatra, Ha Aiutato I Magistrati A Meglio Comprendere Chi Dovevano Giudicare.


About the Author: Vittorino Andreoli

Vittorino Andreoli, nato a Verona nel 1940, si laurea in Medicina e Chirurgia all Universit di Padova con una tesi di Patologia Generale sotto la guida del Prof Massimo Aloisi Continua la ricerca sperimentale presso l Istituto di Farmacologia dell Universit di Milano, dedicandosi interamente all encefalo ed in particolare alla correlazione tra neurobiologia e comportamento animale e umano Dop



10 thoughts on “Il lato oscuro. Nove storie italiane di crimine e follia

  1. says:

    la pietasAdoro Andreoli per tanti motivi Il pi eclatante l aspetto quando lo vedi temi che non sia lui, lo psichiatra, ma che un suo paziente l abbia momentaneamente legato e imbavagliato e si sia presentato al suo posto Poi parla, e tutto si sistema E anche il pi complicato caso psichiatrico diviene una storia, un racconto che, per quanto descriva criminali effe...


  2. says:

    Nove storie di follia all italiana, storie ascoltate al telegiornale e osannate dai media, qui spiegate e analizzate da Andreoli in modo esemplare Tralascia gli aspetti pi macabri e i dettagli pi scottanti , quelli che fanno crescere l audience per cosi dire, per spostarsi su piani molto pi interessanti e utili ponendo domande di d...


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *